A NATALE CIBO PER LA VITA

Ovunque sulla terra, attraverso ai millenni, si è data al cibo un’importanza enorme che soltanto l’industria alimentare è riuscita a stravolgere.

Filosofia e medicina

Il cibo in origine era uno dei cardini della speculazione filosofica e la medicina. Comprendendo l’origine e la struttura naturale umana, affermava che la natura ha in sè la principale forza risanatrice (Vis medicatrix naturae).

E questa è la medicina più importante, l’unica in grado di svolgere anche un’azione preventiva.

Nella tradizione ajurvedica, come nell’attuale visione del campo quantico, si parla del cibo come di una sostanza vitale che riempie l’intero universo. Circolando in flusso perpetuo attraverso tutte le creature.

Ciò che è visibile è soltanto una parte infinitesimale di questa essenza universale. Perché, per lo più il cibo, nella sua componente energetica, rimane nascosto alla vista.

Il materiale divino del quale è composto l’universo è tutto ciò che esiste ed è una combinazione di materia e forza denominata appunto cibo.

Da questa linfa vitale scaturiscono tutte le creature viventi.

E’ uno stato di costante abbondanza che coordina tutti i processi vitali e il poter attingere o meno a questo cibo/forza universale dipende dalla frequenza in cui sei.

Cosa fare?

Quello che c’è da fare è quindi, in questo momento di trasformazione epocale, unicamente  impegnarsi per alzare le frequenze di tutti i nostri corpi, mentale, emotivo e fisico.

E questo perchè esiste una memoria in ognuno di loro che ci ancora a un passato in cui la forza vitale è rimasta bloccata e tutto ciò ci impedisce di attingere al vero flusso del nutrimento e di rigenerarci.

Il che invece fa parte del potenziale umano.

E’ necessario quindi resettare le memorie del corpo/mente/emozioni, per poter attingere al nutrimento universale ed anche, contemporaneamente, recuperare la coscienza del corpo. Ovvero la nostra comunicazione diretta con il corpo.

In armonia con le leggi dell’Economia cosmica, considerando il fatto che sia mente, corpo che anima, si nutrono simultaneamente, estendiamo la nostra visione del cibo a quella più consona di principio vitale nutriente.

Ristabiliamo così equilibrio nella nostra vita ed aggiungiamo un surplus di forza vitale attraverso la meditazione e un cibo con una qualità energetica che ci consenta di provare Gioia, amore e gratitudine per la vita.

In quest’ ottica il sito Nutrimento Vero propone ricette attente ed equilibrate che preservano ed anzi potenziano le riserve minerali nel corpo.

 

IL RESPIRO E LA LIBERTA’

Stiamo entrando nell’ energia del Metallo che rappresenta il respiro e, per la Medicina Orientale, anche l’intestino crasso.

Ogni organo, nel sistema dei corpi umani, rappresenta un atteggiamento mentale ed emotivo, un modo, potremmo dire prevalentemente interiore ed inconscio, di percepire la vita.

Simbolicamente, quando parliamo dei polmoni e del respiro, affrontiamo il nostro rapporto con l’esistenza stessa, l’esigenza di spazio e libertà e la voglia di vivere e sperimentare la vita essendone attori autonomi.

E al tempo stesso parliamo, accennando all’intestino crasso, della nostra capacità di assorbire o lasciar andare quello che non è più necessario.

Sono entrambe organi di assimilazione ed eliminazione con una forte connotazione yang, contraente.

Accorgendoci che il ritmo universale della vita è tanto fuori quanto dentro di noi, accogliamo queste energie che ci spingono all’interno di noi stessi come spunto per riflettere su chi siamo e in che modo affrontiamo la vita.

Chiediamoci qual è in questo momento, l’emozione che ci guida… la libertà e il senso di appartenenza alla vita, il sentirsi padroni della nostra vita o la paura di perdere la libertà o che addirittura la libertà non esista affatto?

Chiediti se dentro di te esiste il file “SONO TUTT’UNO CON LA VITA e PADRONE DELLA MIA VITA?”

Testati accuratamente perché, qualora questo non ci fosse, sarebbe bene avviare una repentina trasformazione ed inserirlo a chiare lettere nei tuoi schemi inconsci.

Ricorda che nel nostro sistema tutto è armonia e ritmo fra mente, cuore, polmoni e colonna vertebrale.

Più questo ritmo è equilibrato più stiamo bene ed alcalinizziamo il corpo.

Più siamo presenti a noi stessi, attenti a ciò che ci accade dentro, più siamo in grado di accogliere ciò che ci è funzionale e respingere ciò che invece è distruttivo.

Più siamo in ascolto di noi stessi e della nostra Essenza che porta Amore, Pace, Gioia più siamo forti e rafforziamo le nostre difese.

Ricordati sempre che il virus può entrare solo se la tua programmazione inconscia glielo concede.

Tutte le antiche tradizioni spirituali questo lo hanno sempre detto, identificando la malattia in una qualche distorsione nell’allineamento fra la personalità terrena e la sua essenza Divina.

Più siamo attenti ad ascoltare ciò che ci da GiOIA, AMORE e più le zone d’ombra hanno minor possibilità di esprimersi e condizionarci.

Il nostro sistema immunitario funziona splendidamente a patto che siamo interiormente allineati alla nostra essenza Divina.

Per la legge di risonanza, cardine dell’Ordine Universale delle cose, attiriamo ciò che abbiamo dentro.

Più il corpo è alcalino, la mente tace, il cuore è in Amore e il respiro ci connette alla vita Universale, più siamo in grado di attirare e costruire in positivo.

Riappropriati del tuo respiro perché è il tuo scambio con la vita.

Dare e ricevere… sono tuoi diritti ineluttabili e respirare nutre te stesso e la vita…

Respira e sentiti respirato dalla vita… respirando nutri la vita e la vita nutre te.

Mentre respiri e stai nel cuore (come in meditazione) entri in connessione con l’energia vitale, la tua e quella di tutte le cose, quell’essenza vitale che crea e nutre tutta l’esistenza

Se respiri Amore nel cuore (in stato di rilassamento profondo), percependo la tua luce fluire nel respiro e nella tua gola, stai creando Amore

Quindi respira luce nel cuore e benedici il tuo corpo, il tuo respiro e il cibo di cui ti nutri.

Puoi ascoltare questa puntata sul mio podcast Armonia Vitale

oppure ascoltalo qui cliccando sul tasto

 

APRI GLI OCCHI

 

APRI GLI OCCHI

Proprio adesso APRI GLI OCCHI a partire da te, ACCORGITI DI chi sei…

A partire dall’immensa potenzialità che tu, come essere umano, hai, per naturale diritto di nascita…

Certo, possono anche dire che dipende, forse, da quanto è antica la tua anima ma, di base hai in te, radicato nella tua struttura, il potere di creare nell’Amore, allineato all’Amore e in funzione dell’Amore

Il potere di risorgere da quello che gli altri, ignari, sfrontatamente definiscono “te stesso”, un colloso, ipnotico marasma di vincoli e programmi, per identificarti finalmente in ciò che solo tu, nel tuo cuore eterno, sai di essere.

Il potere di crescere essendo attore autonomo del tuo copione divino, con fiducia piena ed ascolto totale della tua vera natura.

E ’un processo naturale, ineluttabile, che appartiene all’ordine universale delle cose; l’essere umano crescendo via via si identifica in quello che è realmente, nella sua vera natura individuale e universale, staccandosi gradualmente dalle figure familiari archetipali, per arrivare a manifestarsi nella sua pienezza.

E questo vale a livello individuale e collettivo.

E richiede il coraggio di conoscersi e scegliere da che parte stare: la tua parte, quella del tuo piano divino reso manifesto o quella di un padre/madre distorto che da millenni manipola i suoi figli nella diabolica illusione di poter loro impedire in eterno di crescere?

APRI GLI OCCHI ED ACCORGITI DI QUELLO CHE TI STA INTORNO

Accorgiti di come questo timore di crescere ed identificarti con la tua essenza Essenza Vitale, ti fa sentire separato dal mondo e dal flusso della vita…

Laddove invece sei tutt’uno col mondo e la sua forza vitale incessante, inarrestabile e se sei in quella frequenza, costantemente nutrito e sostenuto

Dia-bàllein (da cui deriva il termine diavolo) vuol dire separare, creare una frattura, il che significa calunniare la vera natura della realtà

APRI GLI OCCHI ED ACCORGITI DI QUESTO GIOCO IPNOTICO

Esci dallo schema e puoi farlo perché questo, dopo millenni, è tempo di ritorno all’unità, alla coscienza di unità con l’energia della creazione, con l’essenza vitale creatrice, con le anime complementari e le fiamme gemelle

APRI GLI OCCHI ED ACCORGITI DI COSA ti impedisce di farlo?

Soltanto la tua mente incapsulata da un sonno ipnotico a beneficio esclusivo di chi, senz’anima, ostacola l’umana evoluzione e non si nasconde neanche più

Tutto ormai è chiaro ed evidente perché questo inarrestabile processo di crescita individuale e collettivo fa chiarezza su chi sei e qual è il tuo intento… oltre il velo e giù la maschera

E hai tutti gli strumenti per farlo a partire dalla frequenza in cui sei con i tuoi pensieri ed emozioni

Medita e rimani nella frequenza dell’Amore, circondati di Amore nel tuo ambiente, nutriti di Amore e produci Amore a partire dalle piccole cose: il cibo, la cura per te stesso, la pulizia energetica di te stesso e degli ambienti…

Intensifica tutto questo e ricorda, come un mantra interiore costante, che ogni cosa prima di essere manifesta è energia e l’Amore e la gratitudine sono le più potenti

E produttive… seminare Amore produce infinito e unione

Il contrario si soffoca da sé stesso come in un gioco di specchi

APRI GLI OCCHI e OSSERVA dal PUNTO DI VISTA dell’AMORE

Capirai che la sua Forza è con te

LE TRE VERITA’

Ci sono 3 verità assolute, che non si possono perdere, ma che, tuttavia, restano in silenzio per mancanza di parole.

L’anima dell’uomo è immortale e il suo futuro è il futuro di qualcosa la cui crescita e splendore non hanno limiti.

Il principio della vita dimora in noi è imperituro ed eternamente benefico, non lo si sente, vede o annusa ma viene percepito dall’uomo che desidera percepirlo. (vedi Aloha: che lo spirito della vita e la libertà del divino Amore siano con te)

Ogni uomo è il creatore assoluto della propria legge, il dispensatore di gioia o lutto a se stesso, colui che decreta della propria vita, delle proprie ricompense, delle proprie punizioni.

Queste verità, grandi come la vita stessa, sono semplici come la mente più semplice.

Soddisfa con esse la tua fame.

Mabel Collins l’Idillio del loto bianco

IL CUORE, LA GIOIA E LA DIETA MULTIDIMENSIONALE

Il cibo migliore per il cuore è la felicità, la gioia, quel senso di pienezza che si raggiunge in stato di meditazione profonda e che deriva dalla coscienza di essere connessi col tutto, pienamente capaci di interagire con ogni cosa.

Il cuore ama “cavalcare il mondo” ed abbattere i confini e in effetti, in meditazione i limiti si dissolvono…

E il cuore è l’Imperatore che coordina gli altri organi e ne determina gli input.

Ha memoria di tutto ciò che accade e contiene informazioni pure a frequenza elevatissima che si accordano con lo stesso tipo di energia presente all’esterno.

Le ricerche intraprese dal team specialistico dell’Institute of HeartMath in California dimostrano che il cuore umano, in cui si originano le nostre emozioni, ad ogni pulsazione, produce un campo elettromagnetico potentissimo, circa 5000 volte più forte di quello del cervello, per poi propagarsi all’esterno ed anche comunicare con le cellule del corpo.

Quindi le qualità di emozioni e pensieri che emettiamo, determinano tanto la qualità dell’energia che diffondiamo all’esterno quanto all’interno del corpo…

Ciò significa che, quando proviamo un’emozione potente, il campo magnetico creato dal cuore, può influenzare, se in molti provano la stessa emozione contemporaneamente, il campo magnetico che collega ogni forma di vita sulla Terra (il campo quantico, ovvero l’energia creatrice allo stato puro in cui siamo immersi).

Così come, nel contempo, quando proviamo amore, felicità, gioia o gratitudine nel cuore, questo invia un segnale al nostro cervello che, a sua volta genera energia a precise frequenze all’interno del sistema corporeo.

E questa la “coerenza cuore-cervello” di cui tanto si parla e che determina sia il nostro benessere psicofisico che la nostra evoluzione come specie.

Ma Il cuore in realtà ha un proprio cervello che, pur separato dagli altri organi, interagisce con loro!

il cuore è il primo organo a prendere vita e il suo “cervello” è formato da circa 40.000 cellule nervose che emanano il più vasto campo elettromagnetico del corpo, misurato dall’elettrocardiogramma (EGC).

Il Campo Elettrico del Cuore permea poi ogni cellula dell’organismo, la coordina, la sincronizza e la trasmette

al “cervello di sopra” nella testa e a “quello di sotto” nell’intestino.

E questa energia è recepibile più o meno inconsciamente da chi si trova nel suo raggio di azione-comunicazione ed è sempre, ad ogni istante, in interazione e scambio di informazioni, con il campo elettromagnetico Universale (campo quantico) e con quello di ogni essere vivente.

Il cuore, col suo campo elettromagnetico, è come fosse una ricetrasmittente che scambia incessantemente informazioni con il Database Universale: è il punto di collegamento fra l’essere individuale e l’Universo.

Secondo le ricerche dell’Istituto HeartMath sul potere del cuore, esiste un’eterna rete globale che collega tutti gli esseri umani e le forme di vita sulla Terra, in una comunicazione invisibile e silenziosa fatta di emozioni e di pensieri.

Si tratta di un campo magnetico esteso a tutto il pianeta, che collega tutte le forme di vita presenti sulla terra ed oltre.

L’energia di ognuno dunque, coordinata dal cuore, consapevole o meno che sia, contribuisce alla frequenza del campo magnetico globale con i suoi pensieri, emozioni ed intenzioni…

Pare evidente allora che nutrire il cuore con ciò che gli serve a dare il meglio di sé, sia di fondamentale importanza!!

E se è pur vero che ciò che nutre il cuore, aiutandolo a stare nella frequenza più alta possibile, è la meditazione in stato di amore, gioia e gratitudine, qualora tutto questo fosse ancora “work in progress” quello che invece nutre il cuore fisico, il muscolo-cuore diciamo, è un’energia che ne preservi e rafforzi l’elasticità.

Il cuore batte 100.000 volte al giorno e già dal 16° giorno di gravidanza è possibile sentirlo anche se è grande quanto un puntino.

Anche le arterie sono muscoli e tutto il sistema cardiovascolare ha bisogno di esercizio fisico adeguato che incrementi anche soltanto lievemente la pulsazione del battito cardiaco.

L’ideale è mantenersi magri e flessibili con una dieta a base di cereali integrali e grande abbondanza di vegetali verdi e/o dal sapore amaro, ricchi di minerali. Radicchio, tarassaco, crescione, scalogno, rape e volendo alghe nori, arame e wakame che, data la loro ricchezza in valori nutritivi, sono ideali per mantenere e preservare l’elasticità.

Il cuore ha un’energia veloce e rapidamente reagisce ad un’alimentazione adeguata.

Ovviamente da calibrare in funzione delle esigenze individuali e utilizzando anche stili di cottura diversi.

In caso di ipertensione ad esempio è utile usare stili di cottura leggeri, pochi grassi e poco sale mentre nell’ opposto caso di pressione bassa è più opportuno sfruttare l’energia di una cottura più prolungata, più olio ed alimenti dall’energia beneficamente contraente come il gomasio.

Da non trascurare è poi l’intestino tenue che nella medicina orientale, è considerato compagno del cuore.

E’ sede della formazione del sangue (nella tradizione occidentale invece si attribuisce questo ruolo al midollo osseo) e al quale, abbiamo visto, il campo elettromagnetico del cuore manda instancabilmente messaggi.

Non a caso si dice che chi ha un intestino forte ha la volontà e la forza per dar vita ai propri sogni.

Per entrambe è controindicato il cibo animale e nemico giurato lo zucchero che deruba l’organismo di minerali e vitamine creando rigidità e il cui eccesso si trasforma comunque in grasso animale.

Via libera quindi a verdure e frutta di stagione come i frutti rossi, camminare, saltare, gioire e ridere perché anche la risata fa bene al cuore!!

Ehhhhh ….. MEDITARE a manetta, ascoltando il cuore, lasciandolo esprimere ed amandolo per quello che è!!!

Le mie meditazioni